GIOIA TAURO (RC): LA POLIZIA DI STATO ARRESTA DUE UOMINI PER BANCAROTTA FRAUDOLENTA E FURTO AGGRAVATO DI ENERGIA ELETTRICA

Ieri, gli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Gioia Tauro, nell’ambito del contrasto ai reati in generale, hanno arrestato, in due distinte attività, due soggetti responsabili dei reati di bancarotta fraudolenta, furto aggravato di energia elettrica ed altri reati.

Gli operatori della Polizia di Stato hanno tratto in arresto C.D., 33enne di Gioia Tauro, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dalla Procura della Repubblica di Palmi per il reato di bancarotta fraudolenta ed altri reati.

L’uomo deve espiare la pena della reclusione per un totale di 9 mesi in relazione ai citati reati commessi in Gioia Tauro nel 2014. 

In un altro contesto operativo, gli Agenti della Polizia di Stato durante un controllo ad un cittadino extracomunitario presso il proprio domicilio hanno accertato che nell’immobile vi era l’energia elettrica nonostante l’assenza di un regolare contatore.

Pertanto, a seguito di regolare verifica effettuata da personale dell’Enel, è stato constatato che E.H. A., cittadino marocchino 38enne domiciliato in Gioia Tauro, ha realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica, commettendo il reato di furto aggravato di energia elettrica per il quale è stato arrestato nella flagranza dell’illecito realizzato.