ISPICA(RG): VOLEVANO SVALIGIARE LE VILLE AL MARE TRE ARRESTATI DAI CARABINIERI

I Carabinieri della Stazione di Ispica e dell’Aliquota Radiomobile hanno tratto in arresto in flagranza per furto aggravato in abitazione tre soggetti di Pachino.

Nella scorsa notte, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio organizzati nell’operazione Notti sicure del Comando Provinciale di Ragusa, i militari dell’Arma erano intenti a pattugliare le zone marinare di Santa Maria del Focallo nel Comune di Ispica. Una telefonata al numero di emergenza 112 aveva segnalato dei rumori e movimenti sospetti tra le villette al mare di via dell’Acero. Le due pattuglie dell’Arma giunte sul posto in pochi secondi hanno avvertito il rumore di alcune picconate che provenivano dall’ingresso di una delle ville, in questo periodo, disabitate. L’intervento immediato ha permesso di bloccare tre soggetti con volto travisato da passamontagna, che ben camuffati ed armati di un coltello di grosse dimensioni stavano scardinando una porta d’ingresso a colpi di piccone e zappa. Inoltre, dopo averli fermati e disarmati, le operazioni di sopralluogo e ricognizione dei luoghi hanno permesso di rinvenire nella villetta a fianco chiari segni di furto già consumato. Infatti il cancelletto in alluminio era già stato fatto saltare il cilindretto del cancello di alluminio, ed era stata rotta la finestra della cucina della villettta. Inoltre, tutte le stanze erano a soqquadro ed i malfattori avevano portato via 4 orologi di medio valore.

Le operazioni si concludevano con l’arresto dei tre soggetti ed il sequestro di tutti gli arnesi da scasso e del coltello, che probabilmente, in caso di case abitate avrebbe condotto a gravi conseguenze in episodi di aggressione o collutazione con gli inquilini.

Gli arrestati:

crisafi-antoniocubeta-micheleAntonio Crisafi, 24 anni, con precedenti , Michele Cubeta, 51 anni, con precedenti e muscatello-giovanniGiovanni Muscatello, 53 anni, con precedenti, tutti di Pachino, sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Ragusa a disposizione del P.M. di turno, dott. Rota, in attesa di giudizio.

L’Arma dei Carabinieri continuerà a svolgere frequenti e diversificati servizi di controllo del territorio volti a prevenire le attività criminali soprattutto contro il patrimonio e che possano mettere in gravissimo pericolo l’incolumità delle persone.