MESSINA: PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO ATTRIBUITO ALL’AOU POLICLINICO “G. MARTINO”

Un prestigioso riconoscimento è stato attribuito all’AOU Policlinico “G. Martino” nel corso del 12° Forum nazionale “Patrimoni immobiliari urbani territoriali pubblici”, tenutosi nei giorni scorsi a Roma nell’ambito del Forum Pubblica Amministrazione 2018. Il premio “Best Practice Patrimoni Pubblici 2018″ per la sezione “Start up gestione e umanizzazione patrimoni ospedalieri” è stato ottenuto per il progetto di valorizzazione del patrimonio immobiliare recentemente avviato dall’Azienda ed è stato ritirato dal Direttore amministrativo dell’AOU, e già commissario straordinario, Giuseppe Laganga, che ne ha illustrato i contenuti di fronte alla vasta platea composta, tra l’altro, da rappresentanti del Comune di Milano, del Policlinico di Bologna e dell’Asl di Romagna, vincitori nelle altre sezioni.  

“Questo premio ci riempie d’orgoglio – afferma Laganga – e ci sprona a procedere ulteriormente nel solco di una riorganizzazione della governance che ci porti a considerare i beni non più come voci di bilancio spesso passive, ma come vere e proprie risorse economiche attive, con il duplice obiettivo di razionalizzare la spesa senza incidere negativamente sui servizi all’utenza ma, al contrario, migliorandoli. Sappiamo che la strada è lunga e si snoda tra quotidiane criticità, ma il nostro impegno è quello di attivare nel modo più proficuo tutti gli strumenti che la normativa ci offre”. 

Il premio ha inteso segnalare le esperienze più innovative promosse e sviluppate in partnership tra enti pubblici ed imprese private per la gestione e la valorizzazione dei patrimoni immobiliari: nell’ambito di tali esperienze, appunto, rientra il progetto condotto dall’AOU insieme con il raggruppamento temporaneo d’imprese che dal gennaio 2015 cura gli interventi di pulizia e sanificazione del complesso ospedaliero, composto da 14 padiglioni su un’area di 310.000 metri quadri. Il raggruppamento è guidato da PFE spa, tra le società che gestiscono il Lotto Sicilia della gara Consip per la pulizia delle scuole, attiva in tre nazioni con oltre mille cantieri in Italia e membro del Programma elite di Borsa Italiana tra le 500 aziende migliori del Paese. Nel febbraio scorso l’Azienda Policlinico ha ampliato l’oggetto del contratto, comprendendovi oltre alla pulizia, anche gli interventi relativi al decoro complessivo degli ambienti e delle superfici verticali e orizzontali, precedentemente condotti attraverso piccoli investimenti e interventi limitati, per la mancanza di fondi che non consentiva una programmazione strutturale. 

“Il progetto invece – spiega ancora il Direttore amministrativo – attraverso sinergie ed economie di scala legate all’unicità dell’interlocutore, consente una migliore programmazione delle manutenzioni ordinarie e riduce il ricorso a quelle straordinarie, senza costi ulteriori per l’azienda. Tutto ciò con una serie di benefici: non solo il risparmio e la tempestività di esecuzione, ma soprattutto, ed è un elemento  al quale questa direzione ha sempre tenuto particolarmente, l’innalzamento degli standard di decoro e umanizzazione del servizio ospedaliero, che ne misurano la percezione del livello di qualità ed efficienza, da parte sia dell’utenza che del personale”.