COMISO (RG): LA POLIZIA DI STATO INCONTRA GLI STUDENTI DEL L’ISTITUTO D’ARTE PER PARLARE DI BULLISMO E CYBERBULLISMO.

img-20180131-wa0010Ieri, 31 gennaio, i poliziotti del Commissariato di P.S. di Comiso hanno incontrato gli studenti dell’Istituto d’arte “G. Carducci” per parlare del problema del bullismo e del cyberbullismo, fenomeni particolarmente attuali presso le fasce più giovani: nello specifico il bullismo (così come il cyberbullismo), non è esso stesso un reato ma piuttosto un comportamento che può sfociare in reati come la violenza privata, le lesioni, la diffamazione per i quali si risponde penalmente.

Alla presenza della Preside Dr.ssa Lauretta, la Prof.ssa Anna Chiaramonte, rappresentante locale della onlus Cittadinanza Attiva ed il prof. Giuseppe Barone, referente scolastico per il bullismo, sessanta ragazzi circa delle classi quarte del liceo hanno costituito una platea ideale per l’ascolto ed il successivo dibattito inerente l’argomento.

L’interesse mostrato dai ragazzi per quello che hanno detto i poliziotti è stato un ulteriore conferma del bisogno di informarli sulla realtà legata al fenomeno del bullismo e per incoraggiare una crescita consapevole delle loro coscienze.