CATANIA: SETTIMANA DELLA CULTURA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA

Musei, strutture universitarie, riserve naturali, laboratori e un concorso fotografico: alunni e cittadini potranno imparare da vicino come “si fa scienza” 

Anche quest’anno i dipartimenti scientifici dell’Università di Catania e gli enti di ricerca presenti nel territorio aderiscono alla 27esima edizione della “Settimana della Cultura scientifica e tecnologica”, promossa dal Ministero dell’Istruzione con il supporto organizzativo del Piano Lauree scientifiche. 

Dal 29 gennaio al 2 febbraio laboratori, università, centri e istituzioni di ricerca scientifica di tutta Italia apriranno le proprie porte, offrendo a tutti l’opportunità di osservare gli scienziati in azione nel loro mondo: in questa occasione, studenti e cittadini di tutte le età potranno conoscere da vicino il lavoro quotidiano dei ricercatori, scoprendo quanto sia appassionante “fare scienza” e quanto la ricerca sia sempre più elemento portante dello sviluppo scientifico, culturale e tecnologico del Paese. Gli studenti saranno inoltre coinvolti inoltre nel concorso fotografico “Scatti@Scienza”. 

L’iniziativa si aprirà lunedì 29 gennaio, alle 9, nell’aula magna del dipartimento di Fisica e Astronomia, con un incontro introdotto dal rettore Francesco Basile e dal direttore del dipartimento Valerio Pirronello.

A seguire le relazioni del prof. Nunzio Crimi, presidente del Centro Orientamento e Formazione e Placement sul tema “Orientare oggi alla Scienza e non solo”, della prof.ssa Bianca Maria Lombardo, delegata alla Didattica, sul tema “Intraprendere gli studi scientifici: un’impresa?” e del prof. Germana Barone, delegata per il Sistema Museale d’Ateneo sul tema “Il Sistema Museale di Ateneo: una risorsa per l’Ateneo e una ricchezza per la città”. 

Nel corso della settimana gli studenti visiteranno i diversi “luoghi della scienza”: il dipartimento di Scienze chimiche con conferenze, proiezioni, visite ai laboratori; il dipartimento di Fisica e Astronomia con visite ai laboratori, conferenze e mostre; il dipartimento di Matematica e Informatica con i laboratori di robotica e di computer vision e conferenze sulla crittografia; il museo di Scienze della Terra con l’esposizione di fossili, minerali e rocce, proiezioni e laboratori interattivi; l’Orto Botanico con visite alle collezioni di piante esotiche e mediterranee; il museo di Zoologia con visite guidate alle collezioni, proiezioni e conferenze; l’Osservatorio astrofisico con conferenze, visite guidate e proiezioni; il centro di ricerca Cutgana con visite alle riserve naturali