RAGUSA: CERIMONIA SOBRIA ALL’ASP PER GLI AUGURI DI NATALE

«Siate sobri a Natale perché la povertà che ci circonda merita tutta la nostra attenzione e solidarietà. Il Natale è proprio la festa della presenza di Dio che viene in mezzo a noi per salvarci» questa la riflessione di SE il Vescovo mons. Carmelo Cuttitta che ha caratterizzato la cerimonia degli auguri all’Asp di Ragusa. SE Ha voluto dare un messaggio di speranza e, nel suo augurio di Natale rivolto ai presenti ma non solo, ha invitato a cogliere i piccoli segni di solidarietà e di attenzione verso il prossimo, al di là delle mode consumistiche di queste giornate: uscendo da noi stessi invitando a comprendere il vero significato del Natale.

img_6387Prima di andare via il Vescovo ha scoperto il bambino Gesù, adagiato su una composizione, con elementi simboleggianti la realtà sanitaria, creata da Padre Giorgio, direttore dell’Ufficio della Pastorale della Salute. 

Il Commissario, dr. Salvatore Lucio Ficarra, è intervenuto: «Desidero cogliere l’opportunità offerta dall’avvicinarsi del Santo Natale per rivolgere un saluto ed un augurio a tutti i collaboratori che quotidianamente operano nella nostra Azienda e ai Rappresentanti delle Istituzioni e alla Organizzazioni di Volontariato che sono intervenuti. L’Asp di Ragusa è una realtà sanitaria di alto profilo, nella quale colgo professionalità e dedizione al lavoro. Auguri a Tutti nella speranza che queste festività siano ricche della serenità degli affetti familiari e della gioia originata dalle cose più semplici 

Subito dopo padre Giorgio Occhipinti, coadiuvato da Padre Salvatore Giaquinta, cappellano dell’ospedale Maria Paternò Arezzo, ha celebrato la Santa Messa.

Presenti la Direzione strategica dell’Azienda, molti dirigenti medici/amminitrativi    e operatori dell’Asp, diverse organizzazioni del Volontariato, il presidente del Comitato Consultivo Aziendale, il sindaco del comune di Santa Croce Camerina e l’Assessore ai Servizi Sociali del comune di Ragusa.