A settembre riaprono due asili nido a Bagheria (PA): rette più basse e orario prolungato

Il nuovo anno scolastico 2015 – 2016 vedrà attivi e funzionanti dalle 8 alle 17 due asili nido comunali “Teneri cuccioli” e “Bosco incantato

Si è svolta stamani una conferenza stampa durante la quale il sindaco Patrizio Cinque e l’assessore alle Politiche sociali Maria Puleo hanno illustrato alla stampa il nuovo servizio di asilo nido e le relative tariffe che partiranno dal prossimo anno scolastico.

Dopo due anni di mancato servizio, fatta eccezione per “spazio gioco” che comunque non rispondeva alla domanda di nido, le strutture di via Orazio Costantino e di via Monsignor Arena ospiteranno sino ad un massimo di 100 bambini.

Il servizio avrà la durata di 11 mesi all’anno, 6 giorni su 7, sarà rivolto a bambini dai 3 mesi ai 3 anni e verrà suddiviso in due fasce orarie: tempo parziale dalle 8.00 alle 14.00 e tempo prolungato dalle 8.00 alle 17.00 con servizio di pranzo e merenda.

La buona notizia è che, nonostante il dissesto dell’ente, il comune ha potuto abbassare le rette: la retta minima sarà di 120 euro (nell’ultimo anno di attività, nel 2012 la retta minima era di 180 euro) e la retta massima di 160 euro per il tempo prolungato (nel 2012 era di 260 euro) e di 120 la minima e 140 la massima per il tempo parziale, ovviamente faranno fede i redditi delle famiglie che richiederanno il servizio e che dovranno presentare l’ISEE (indicatore situazione economica eqUivalente). Non sono previsti casi di esenzione, la retta dovrà essere versata anche nei casi di assenza ed entro il giorno 5 di ogni mese.

La rette più bassa potrà essere pagata dalle famiglie il cui reddito va da 0 a 15 mila euro.

Nei prossimi giorni verrà bandito l’avviso per richiedere l’iscrizione al servizio per il quale verranno anche valutati casi di precedenza come per bambini disabili o orfani dei genitori e verranno tenute in considerazione, per i punteggi, anche le condizioni lavorative dei genitori.

Fino a 60 potranno essere i piccoli che frequenteranno il nido di via Costantino “Teneri cuccioli” che sarà gestito interamente da terzi dopo affidamento pubblico e 40 quelli di via Monsignor Arena “Bosco incantato” che verrà gestito direttamente dal Comune con personale interno (5 maestre e 3 operatori) , fatta eccezione per il tempo prolungato il cui servizio verrà appaltato a personale specialistico esterno.

In totale tra i due asili nido potranno essere ospitati 22 lattanti (12 in via Costantino 10 in via Monsignor Arena) e 78 tra divezzi e semi-divezzi (48 in via Costantino 30 10 in via Monsignor Arena).

L’amministrazione comunale – spiega l’assessore Puleo – potrà fruire di un contributo regionale pari ad 80 mila euro, son stati inoltre recuperati dei fondi Fesr 2009 per attrezzature e costi di gestione per un totale di 72 mila euro più 38 mila euro per tre anni ed infine si sono aggiunti i fondi PAC (Piani di azione e coesione) per oltre 540 mila euro.

“E’ questa una notizia importante per la città e per tutte quelle famiglie in cui entrambi i genitori lavorano –spiega il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque che sottolinea anche che la tariffa del servizio è notevolmente calata.

L’assessore Puleo annuncia che si stanno valutando servizi accessori come il trasporto per chi lo richiederà e l’apertura domenicale delle strutture con la proposta di realizzare un laboratorio per i bambini delle famiglie del quartiere.