CALTAGIRONE (CT): FINE ANNO LIETA PER DIPENDENTI E OPERATORI DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Fine d’anno lieta per i numerosi lavoratori che, direttamente o indirettamente, lavorano col Comune di Caltagirone.     “Abbiamo corrisposto – annuncia l’assessore al Welfare, Concetta Mancuso – circa 200mila euro alle comunità alloggio per disabili, anziani e minori, con i quali abbiamo saldato il 50 per cento del debito maturato a partire dal 2013 e garantito, così, una boccata d’ossigeno a diverse decine di operatori. Predisposti, inoltre, gli atti di liquidazione per pagare, sin dai primi giorni di gennaio, le spettanze (circa 60mila euro) del semestre gennaio – giugno 2016 agli operatori che si occupano dell’assistenza igienico – personale agli alunni disabili. Sono i segnali di una concreta attenzione alle legittime esigenze dei lavoratori di un comparto nevralgico per la nostra comunità”. Saldate pure le spettanze arretrate ai dipendenti comunali, che sino al recente passato hanno vissuto momenti di grande difficoltà per la mancata corresponsione degli stipendi. “Il pagamento delle retribuzioni – sottolinea il sindaco Gino Ioppolo –, oltre a rappresentare il giusto riconoscimento del lavoro svolto, consente di immettere risorse fresche nella disponibilità di tante famiglie e costituisce, quindi, un contributo tangibile all’economia locale, a partire dal commercio. E’ l’espressione di un Comune che riesce a rispettare le scadenze e si avvia verso il definitivo risanamento, concorrendo, nel contempo, a dare una mano a quanti altri operano in città”.