MAZARA DEL VALLO (TP): IL TAR CONFERMA LA PIENA LEGITTIMITA’ DELLE PROCEDURE DI GARA PER L’AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DEL MICRO NIDO DI SANTA GEMMA

La terza sezione del Tribunale Amministrativo Regionale della Sicilia, nella seduta del 29 giugno, ha respinto il ricorso presentato dalla società cooperativa Itaca a.r.l. contro il Comune di Mazara del Vallo per l’annullamento degli atti di gara relativi alla procedura aperta per l’affidamento dei lavori di costruzione di un micro nido all’interno dell’area della scuola di via Santa Gemma.
La società cooperativa Itaca è stata inoltre condannata al pagamento delle spese legali.
Già con ordinanza del 27 aprile, il Tar aveva respinto la domanda di sospensione degli atti di gara presentata dalla società Itaca, condannando la stessa al pagamento delle spese legali e rinviando al 29 giugno la discussione di merito. Sulla base della precedente ordinanza, i lavori di realizzazione del primo micro nido comunale di via Santa Gemma che erano stati avviati nel mese di marzo e quasi subito sospesi a seguito del ricorso, sono stati ripresi a cura dell’impresa Risparmio Energetico srl di Aci Catena, aggiudicataria dell’appalto con un ribasso dell’11,28% su un importo a base d’asta di 105 mila euro e sono proseguiti con regolarità (la conclusione è prevista entro un mese).
La sentenza di merito del Tar del 29 giugno conferma la piena legittimità delle procedure di gara adottate dal Comune di Mazara del Vallo, come era intuibile già dal dispositivo dell’ordinanza di rigetto della richiesta di sospensione degli atti di gara nel mese di maggio.
Il Comune è stato difeso in giudizio dal funzionario legale dell’Ente, avvocato Epifanio Giglio.
Gli interventi del primo stralcio di realizzazione del primo micro nido comunale prevedono la realizzazione della struttura nell’area di pertinenza comunale antistante la scuola di via Santa Gemma con locali idonei per 12 bambini di età compresa tra 0 e 3 anni. Il progetto dell’amministrazione è stato interamente finanziato al Distretto Socio-Sanitario D 53 di cui Mazara è capofila con un importo di 191 mila euro (Programma Infanzia con i fondi Pac ai sensi del Decreto Presidenziale della Regione Siciliana del 16 maggio 2013).
Nell’ambito del secondo piano di riparto dei Fondi Pac Infanzia, il Distretto socio-sanitario d 53 è destinatario di ulteriori finanziamenti per circa 800 mila euro. A Mazara del Vallo, all’interno del plesso scolastico di via Poggioreale saranno realizzati il secondo asilo nido comunale con ricettività di 24 posti ed uno spazio giochi sempre nella via Poggioreale con ricettività di 16 posti. I fondi del secondo piano di riparto riguardano anche la gestione dei primi anni di attività.