CALTAGIRONE (CT): Musei civici riprendono le attività divulgative e didattiche

        Forti del gradimento manifestato dal pubblico per le attività svolte nell’ultimo scorcio del 2014, i Musei civici “Luigi Sturzo” hanno ripreso le attività didattiche per promuovere e divulgare la conoscenza dei musei, le opere che ospitano e le bellezze artistiche del centro storico. Il programma di quest’anno prevede: “Villeggiando a Villa Patti”, “Un aquilone per l’Arte”, “Come mi vedo – selfie”, “Fantasiosi personaggi fanno capolino da strane sculture … Entriamo insieme nel mondo fantastico dell’Art Brut”, “Racconti di Natale”, “Creiamo insieme una collettiva d’Arte”, “Conoscere per apprezzare la natura. Arte e vegetazione in: Green Art”, “Patrimonio dell’Umanità. Perché?”.

         Tra i primi appuntamenti – si informa dagli stessi Musei civici – giovedì 5 novembre gli studenti delle classi III-IV-V elementare dell’istituto “Sacro Cuore” saranno coinvolti in “Caltagirone Patrimonio dell’Umanità: perché?”: in compagnia del direttore dei Musei civici, Domenico Amoroso, compiranno una visita guidata attraverso la quale apprenderanno le ragioni per cui il centro storico di Caltagirone è collocato tra le meraviglie del mondo tutelate dall’Unesco. Il 10 e il 12 novembre le visite continueranno con gli studenti delle classi medie III A-III B-III C-III D dell’istituto “Vittorino Da Feltre” e il 19 novembre con gli studenti delle classi medie III A-III B-III C dell’istituto comprensivo “Alessio Narbone”.